a Bologna...
per tutti i Proprietari di Casa
Quando è illegittima l'installazione dell'ascensore condominiale ?


Interessante spunto di riflessione su una recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione la n. 24235 del 29/11/2016, nella quale si afferma che l’installazione dell’ascensore in ambito condominiale è illegittima se preclude o limita il diritto di godimento dei beni comuni.

Nel testo della pronuncia i giudici di legittimità stabiliscono che, quando l'innovazione architettonica è lesiva dei diritti di un condomino sulla porzione di sua proprietà esclusiva, ovvero, quando l'installazione renda alcune parti comuni dell'edificio inservibili all'uso e/o al godimento anche di un solo condomino, allora l'innovazione è da ritenersi illegittima stante la violazione dell'art. 1120 c.c.

Per tale motivo, le innovazioni dirette ad eliminare le barriere architettoniche, come ad esempio quelle che dispongono l'installazione di un ascensore, derogano difatti all'articolo 1120 c.c. ma solo per quanto riguarda la maggioranza prescritta dall'articolo 1136 co 5 c.c..

Inoltre, precisa ulteriormente il testo della sentenza, il conseguente apprezzamento del mancato godimento deve essere evidenziato alla stregua della natura e della destinazione economica dei beni stessi, non rilevando difatti un eventuale mancato uso da parte dei condomini.


Avv. Andrea Piro
Consulente Assoproprietari

14 dicembre 2016

Sei a Bologna o dintorni?
Per informazioni o approfondimenti contattaci:
tel +39.051.29.60.694 — e-mail aipi@assoproprietari.it

« torna all'elenco news