a Bologna...
per tutti i Proprietari di Casa


Lavori  senza permessi.
 

 Riportiamo un interessante articolo tratto da Condominioweb
Condominio:lavori di manutenzione e interventi edilizi potranno essere realizzati senza "passare" dal Comune
 
 
Approvato lo schema di Decreto che indica, in un Glossario, le opere non soggette a titolo abilitativo. 58 in totale, implementabili nel tempo e di facile lettura per cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione. Dopo la pubblicazione in G.U., il glossario delle opere di edilizia libera, appena varato, sarà immediatamente operativo
Il D.Lgs. n. 222 del 25 novembre 2016, titolato " Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell'art. 5 della L. 7 agosto 2015, n. 124 (Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche)", prevedeva all'art. 1, co. 2, che il MIT, di concerto con quello della Semplificazione e Pubblica Amministrazione, previo accordo con la Conferenza Unificata, adottasse un glossario unico delle principali opere edilizie, in base alla categoria di intervento delle stesse e del conseguente regime giuridico a cui sono sottoposte (CILA, SCIA, PdC, SCIA Alternativa, Edilizia Libera); la finalità era garantire omogeneità sull'intero territorio nazionale.
In tal senso, lo scorso 21 febbraio è stato approvato lo schema di decreto contenente il suddetto glossario che racchiude le opere edilizie realizzabili senza alcun titolo abilitativo (pertanto gli interventi di edilizia libera) nel rispetto dei vincoli indicati dagli strumenti urbanistici comunali e le normative di settore (antisismica, sicurezza, antincendio, rischio idrogeologico, efficienza energetica, patrimonio culturale e paesaggistico) che sarà immediatamente operativo dopo la pubblicazione in GU.
A seguire, con decreti ulteriori, saranno indicate le opere sottoposte agli altri regimi giuridici.
Così come riportato dall'All. 1 allo schema di decreto, la Tabella riportante l'elenco non esaustivo delle principali opere, si suddivide in quattro colonne che indicano, nello specifico:
•          il regime giuridico dell'attività di edilizia libera;
•          la lista delle categorie di intervento ascritte all'edilizia libera (D.P.R. 380/2001):
•          l'elenco delle principali opere che possono realizzarsi per ciascun elemento edilizio;
•          l'elenco dei principali elementi oggetto di intervento , (così da facilitarne la lettura da parte di cittadini, imprese e PA.)


L'elenco delle opere di edilizia libera, 58 in totale (ma numero implementabile), copre diverse categorie di intervento:
•          manutenzione ordinaria;
•          installazione di pompe di calore;
•          eliminazione delle barriere architettoniche;
•          attività di ricerca nel sottosuolo;
•          depositi di gas liquefatto;
•          serre stagionali;
•          pannelli fotovoltaici;
•          aree pertinenziali;
•          manufatti temporanei.

Relativamente agli interventi eseguibili in ambito condominiale, ad esempio, per i quali non vi sarà necessità di titolo abilitativo, possiamo indicare nel dettaglio:

Interventi di edilizia libera in ambito condominiale (elenco non esaustivo)
Manutenzione
ordinaria
Interventi edilizi relativi a riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti Pavimentazione, intonaci, elementi decorativi, impianti di scarico e pluviali, serramenti, inferriate, parapetti, ringhiere, manto di copertura, ascensori, impianti (gas, elettrici, fognari, igienici), illuminazione, antenna, antincendio, climatizzazione, punti ricarica elettrici per veicoli, ecc.
Pompe
di calore
Installazione di pompe di calore (potenza <12 Kw) Interventi di installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma
Barriere architettoniche Eliminazione delle stesse che non prevedano realizzazione di ascensori esterni o manufatti alteranti la sagoma dell'edificio Ascensori, montacarichi, servoscala, rampe di accesso, apparati sanitari ad hoc, dispositivi sensoriali
Aree pertinenziali Opere di pavimentazione e finitura di spazi esterni contenute entro l'indice di permeabilità previsto dallo strumento urbanistico vigente, vasche di raccolta acque, intercapedini e locali tombati Realizzazione, riparazione, sostituzione o rifacimento di intercapedini, locali tombati, pavimentazioni esterne (comprese di guaine e sottofondi), vasche per la raccolta delle acque.
Aree ludiche ed elementi di arredo per le pertinenze degli edifici Installazione, riparazione, sostituzione o rinnovamento di arredi per giardini, gazebo e pergolati (di ridotte dimensioni), giochi per bambini, deposito attrezzi, stallo bici, ricovero per animali e voliere, pergotende, coperture leggere, divisori ornamentali, ecc.
Pannelli fotovoltaici
Pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A (centri storici)
Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di pannelli solari, fotovoltaici, generatori microeolici


02 marzo 2018

Sei a Bologna o dintorni?
Per informazioni o approfondimenti contattaci:
tel +39.051.29.60.694 — e-mail aipi@assoproprietari.it

« torna all'elenco news