a Bologna...
per tutti i Proprietari di Casa

IMU E TARES NON DOVUTE: A SETTEMBRE I RIMBORSI

 
Imposta Municipale Entro il prossimo 25 settembre, i Comuni sono tenuti a rimborsare i contribuenti in caso di Imu o Tares non dovute, a fronte di errori determinati dal versamento dei tributi locali in eccesso oppure al Comune sbagliato. A stabilirlo è la circolare 1/DF/2016, emanata dal ministero dell’Economia e delle Finanze e pubblicata in Gazzetta il 28 aprile 2016.
La semplificazione riguarda tutti i tributi locali, ma la priorità è per quelli che hanno fatto registrare un maggior numero di errori formali, come un codice digitato male. In caso di versamenti eseguiti in misura superiore al dovuto, spetta al contribuente presentare istanza di rimborso all’ente locale (la domanda va rivolta al Comune, sia nel caso di un versamento di competenza dell’amministrazione stessa che dello Stato), indicando il proprio codice Iban. Le somme restituite potranno così essere versate direttamente su conto corrente bancario. In alternativa è possibile ottenere il rimborso mediante assegno circolare, emesso da Banca d’Italia, o riscuotendolo direttamente presso la sede di Banca d’Italia più vicina al domicilio indicato dall’interessato.
Nel caso di tributi versati erroneamente ad altri Comuni, non sarà invece il contribuente a dovere chiedere il rimborso all’amministrazione non competente e a subire un atto di accertamento per omesso versamento da parte del comune competente, ma spetterà all’amministrazione interessata dal maggior incasso dover riversare le somme direttamente a quello competente, entro 180 giorni da quando ne è venuto a conoscenza. Il contribuente deve tuttavia presentare una comunicazione a entrambe le amministrazioni, nella quale indicare (ai sensi dell’art. 2, comma 2, D.M. 24 febbraio 2016) gli estremi del versamento, l’importo versato, i dati catastali dell’immobile cui si riferisce il versamento, l’ente locale destinatario delle somme e l’ente locale che ha ricevuto erroneamente il versamento.
Confederazione Piccola Proprietà Immobiliare.
Assoproprietari Bologna è a disposizione per informazioni.

08 settembre 2016

Sei a Bologna o dintorni?
Per informazioni o approfondimenti contattaci:
tel +39.051.29.60.694 — e-mail aipi@assoproprietari.it

« torna all'elenco news