a Bologna...
per tutti i Proprietari di Casa

Affitti in nero meno 42% negli ultimi 5 anni.

Come volevasi dimostrare una minore tassazione  aiuta a combattere l'evasione.
In questo caso parliamo dell'introduzione della cedolare secca nei contratti di locazione a canone concordato.
Lo dice  la nota di aggiornamento al Def, l'introduzione della cedolare secca ha fatto calare drasticamente l'evasione tributaria nel settore delle locazioni.

Infatti nel  "Rapporto sui risultati conseguiti in materia di misure di contrasto all'evasione fiscale e contributiva", allegato alla nota di aggiornamento del Def, si evince come a partire dall'introduzione della cedolare secca sugli affitti, l'evasione tributaria (tax gap) è diminuita del 42% e la propensione all'inadempimento si è ridotta del 40%. In particolare, tra il 2010 ed il 2015 il tax gap è passato da 2,3 a 1,3 miliardi di euro e contemporaneamente la propensione al gap è scesa dal 25,3% al 15,3%.

La nostra richiesta di introdurre la cedolare secca anche ai negozi ed uffici non era poi così “campata in aria”, aiuterebbe ad affittare tanti immobili vuoti, aiutando anche l'economia del paese e senza diminuire  le entrate fiscali.

Ci aspettiamo un atto logico da parte del parlamento e del Governo che prenda finalmente questa importante ed indispensabile decisione.

Tonino Veronesi
Presidente Assoproprietari Bologna

05 ottobre 2017

Sei a Bologna o dintorni?
Per informazioni o approfondimenti contattaci:
tel +39.051.29.60.694 — e-mail aipi@assoproprietari.it

« torna all'elenco news